Elio Fiorucci in un nostro incontro tra designers definì geniale la mia idea, si chiese però come fece a venirmi in mente, madre in tenera età di così tanta determinazione, istinto creativo ma in un corpo così fragile ed in un volto così rinascimentale, proprio come se volessi cercare “la storia”, il collegamento… la rinascita.
E le stesse domande le ho io per questa meravigliosa Perla.. si dice che essa nasca dalle lacrime dell’Ostrica per rivestire un chicco di sabbia che si è intrufolato nel suo guscio… eppure anche lei, così molle ed eterea… come fa a fare cose così belle, dure e uniche?!
La Perla che indosso viene definita Scaramazza o Barocca.
Sono Perle di mare, non coltivate.
Dal XIX secolo hanno perso molto valore perché sono state “sostituite” nel mercato da Perle coltivare con forma sferica.
Fino a quei tempi però erano considerate preziosissime… infatti grazie alle loro forme uniche il gioielliere plasmava metalli, pietre e forme in base all’ispirazione che ogni Perla Barocca gli dava, e così creavano gioielli unici e preziosissimi che spesso solo i più abbienti potevano permettersi.
Questo è stato uno dei regali più belli che io abbia ricevuto per i miei 30 anni… ed il bigliettino recitava così:
“Noi siamo il contorno, siamo l’involucro,
Tu invece sei il centro!”
“Trent’anni una sola volta… noi sempre!”
E così… vi lascio ad immaginare quale meravigliosa forma avrebbero plasmato intorno alla mia Perla… ovviamente anche io l’ho fatto! 😉

Inoltre vi consiglio di leggere...

2 comments

Rispondi

Bellissima perla!!! E che regalo per i tuoi 30 anni!!!

Rispondi

Davvero unico!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *